La mission del progetto

L’Associazione “La Forza del Silenzio” ONLUS nasce il 14 gennaio 2008, costituita dai genitori di Gennaro e Maurizio Abate e da un gruppo di operatori alle prime esperienze, con l’intento di migliorare la qualità di vita dei ragazzi affetti dal disturbo autistico. Successivamente, sono subentrati altri gruppi di genitori al fine di dare maggiore forza allo scopo sociale della suddetta associazione. Infatti, tra i primi obiettivi della compagine c’è sempre stato quello di migliorare la qualità di vita dei ragazzi e del nucleo familiare, attraverso l’erogazione di servizi specifici, la promozione di nuove iniziative di intervento con il chiaro intento di dare una risposta concreta ai bisogni assistenziali e formativi delle persone del territorio che vivono la disabilità. La nascita di un figlio con autismo rappresenta un momento particolarmente delicato e comporta la ridefinizione dell’assetto familiare con inevitabili ripercussioni psicologiche, emotive e sociali. L’intervento è molto spesso dedicato più ai bambini che ai genitori, ma noi ci siamo posti la domanda: cosa servirebbe ai genitori? Partendo dall’assunto che essendo i responsabili dei bambini, chi sta con loro per più tempo, che è testimone del loro sviluppo negli anni, essendo coloro che hanno ricadute dirette sulla propria personale esistenza dell’evoluzione del bambino, noi pensiamo che il lavoro con i genitori sia fondamentale, tanto quanto quello rivolto al ragazzo affetto da autismo. È importante, quindi, definire le modalità del lavoro con i genitori ed attingere a competenze e strategie che possano aiutare nella costruzione di un rapporto di collaborazione. Per rispondere efficacemente a questa esigenza delle famiglie in difficoltà si è attivato un progetto di Parent Training. Ulteriore obiettivo dell’Associazione è sempre stato quello di valorizzare le risorse umane e strutturali del paese. L’occasione si è concretizzata, maggiormente, quando l’Associazione “La Forza del Silenzio” è divenuta assegnataria di due beni confiscati, siti in via Bologna al nr. 1 e 10, che vengono gestiti in collaborazione con due cooperative sociali, nate dalla stessa, e dall’esigenza di fornire un servizio professionale di alto livello. Le cooperative in questione sono: la società cooperativa sociale “LFS Global Care” e la società cooperativa sociale “La Forza del Silenzio”. La collaborazione è imperniata su molteplici attività, lasciando la gestione, prevalentemente, della Formazione e l’Informazione, all’Associazione La Forza del Silenzio.

Le attività poste in essere da questa stretta e proficua collaborazione sono:

Progettazione, Formazione, Informazione, Collaborazione, Cogestione con Enti Pubblici, Privati e Realtà del Terzo settore, cosi meglio distinte.

  • Cogestori ASLCE per erogazione di PTRI
  • Cogestori ASLNA2NORD per erogazione PISS (ptri)
  • Cogestori ASLCE (servizio ADI) per erogazione terapia ABA, grazie all’attivazione di voucher ABA
  • Iscrizione presso l’ambito C7, come centro Polifunzionale (valido su tutto il territorio Campano per erogare PTRI e interventi polivalenti).
  • Corsi di formazione per operatori RBT sull’Analisi del Comportamento Applicata
  • Protocolli di intesa con scuole medie e scuole superiori, finalizzati alla formazione del corpo docente e somministrazione di assistenza specialistica.
  • Seminari e incontri con altre realtà Campane.
  • Stesura di proposta legge sull’Autismo, protocollata alla 5° Commissione Sanità della Regione Campania, e successiva approvazione e promulgazione.
  • Ricerca Scientifica con Università Italiane e Fondazioni ARI (Baltimora, USA)
  • Pubblicazioni Internazionali (PubMed): The Expression of Caspases is Enhanced in Peripheral Blood Mononuclear Cells of Autism Spectrum Disorder Patients;

Autism spectrum disorders: is mesenchymal stem cell personalized therapy the future

  • Servizi di Catering con Prodotti senza glutine (Farino’).
  • Accreditati presso la Regione Campania a vendere prodotti fitoterapici e Gluten Free (erogabilità prodotti).
  • In attesa di Autorizzazione dal Ministero della Salute per la mutuabilità dei prodotti Farinò.
  • Creazione Grafica, Stampa Serigrafica e Digitale (Everytink).

 

BREVE PRESENTAZIONE DELLE DUE COOPERATIVE

La Soc. Coop. Soc. “LFS GLOBAL CARE” costituita in data 31/05/2013, ha, tra gli altri, lo scopo statutario di garantire assistenza adeguata a persone affette dal disturbo Autistico, scegliendo di impostare il proprio lavoro nell’ottica di un alto livello di qualità dei propri interventi, formando terapisti dotati di elevata professionalità, che mirano a sviluppare l’autonomia e l’integrazione sociale. La società cooperativa sociale “LFS Global Care”, legalmente rappresentata dalla dott.ssa Imma Chiatto, è formata da professionisti del settore socio-sanitario, fornendo servizi specifici sia per la riabilitazione, che per l’inserimento nel mondo lavorativo di soggetti disabili, attraverso l’attuazione di progetti laboratoriali in ambienti protetti. L’alta formazione ed una forte esperienza nell’applicazione di interventi basati sull’analisi comportamentale applicata nel trattamento dell’autismo ha permesso alla compagine di accreditarsi presso l’Asl di Caserta per la somministrazione dell’ABA.        Dal 2015 la società cooperativa sociale “LFS GLOBAL CARE” è accreditata presso l’ASL NA2NORD, quale compagine titolata ad erogare PISS su tre distretti di quel comprensorio, e presso l’ASL CE, ad erogare PTRI su tutti i distretti presenti nella provincia. Inoltre, la Cooperativa nella sua componente commerciale, sezione B, ha attivato laboratori occupazionali, nello specifico, un laboratorio per la trasformazione, produzione e vendita di alimenti senza glutine, denominata “FARINO’ “.

Altre Attività svolte dalla società cooperativa sociale “LFS Global Care”:

  • Progetto “PANTA REI”. L’obiettivo prioritario del progetto è quello di offrire alle persone Autistiche un percorso individualizzato, che possa permettere di massimizzare le potenzialità di ogni ragazzo. Quando terminano le scuole, per tutti i ragazzi arriva il momento di vivere un’esperienza diversa, in cui trovare la possibilità di trascorrere il tempo libero in modo piacevole e fantasioso, in cui potersi esprimere liberamente incontrando nuovi stimoli, ma anche di imparare divertendosi. La nostra proposta si basa su un progetto educativo, sul modello della summer school, che vuole favorire nella persona con autismo la capacità di conoscere la realtà attraverso la scoperta. Il periodo estivo, potrà così essere vissuto come momento ludico, ma anche come possibilità di apprendimento e maturazione progressiva delle proprie capacità di azione diretta, di condivisione, di esplorazione, di riflessione che sono alla base della crescita individuale, offrendo, altresì, la possibilità di mitigare comportamenti che ostacolano la socializzazione e il normale fluire della vita.
  • Progetto “Farinò”. Il progetto si incentra sulla produzione, vendita e distribuzione di prodotti altamente qualificati privi di Glutine. Tale progetto consente di poter impegnare, in alcune fasi della lavorazione, dei ragazzi autistici ad alto funzionamento con la presenza di un supervisore, con l’intento di possibili inserimenti lavorativi futuri e attivazioni di borse lavoro a beneficio degli stessi ragazzi. Inoltre, si sta lavorando nell’ottica di ottimizzare il normale utilizzo del bene confiscato, passando da bene a disposizione del territorio, in “bene” a disposizione dell’assegnatario che Produce, partendo da un nuovo sistema di Welfare, quest’ultimo martoriato in questo territorio e creando degli indotti che potrebbero finanziare nuovi interventi sempre sulla tematica dell’autismo.
  • Progetto “Parent Training”. Il programma di Parent Training è basato su un approccio teorico e metodologico di tipo cognitivo – comportamentale, il quale attraverso attività di formazione di gruppo diretta da conduttori esperti e rivolta ai genitori di bambini con particolari difficoltà, ha lo scopo di sviluppare maggiore consapevolezza e competenza nella risoluzione di problematiche inerenti la gestione e l’educazione dei figli. Allo stesso tempo il gruppo rappresenta un momento di confronto e condivisione delle problematiche comuni. Un programma di Parent training prevede molteplici incontri e coinvolge entrambi i genitori. Nello specifico, i corsi di Parent training danno la possibilità ai genitori di vivere ed affrontare con consapevolezza la complessa realtà umana, sociale, affettiva e psicologica del loro bambino o adolescente affetto da Autismo. I corsi rappresentano, infatti, un momento formativo importantissimo attraverso il quale i genitori acquisiscono informazioni corrette sull’Autismo e sui programmi di aiuto per il bambino.

La Soc. Coop. Soc. “LA FORZA DEL SILENZIO” costituita il 19/01/2010, nata dalla profonda esigenza di ampliare il raggio d’azione dell’Ass. “La Forza del Silenzio”, mantiene la stessa denominazione “La Forza del Silenzio” proprio per dare continuità alle attività e servizi, finora effettuati dall’associazione con cui ne condivide il nome, con il chiaro intento di dare una forza propulsiva più specifica nel settore dei servizi, coinvolgendo altre realtà locali e Nazionali. La Società Cooperativa Sociale “La Forza del Silenzio”, legalmente rappresentata da Vincenzo Abate, con azione prevalente volta all’erogazione di servizi educativi per soggetti Autistici è anch’essa accreditata presso l’ASL NA2NORD quale compagine titolata ad erogare PISS su vari distretti e presso l’ASL CE ad erogare PTRI su tutta la provincia di Caserta, nonché autorizzata dall’Asl di Caserta alla somministrazione di terapia a persone con disturbo del Comportamento da inquadrare nell’ambito dello spettro Autistico, con il sistema dei Voucher ABA. Nella sua componente commerciale, sezione B, ha attivato laboratori occupazionali, in particolare un laboratorio di serigrafia, stampa digitale e subliminale con il laboratorio “EVERITINK”.

Altre attività svolte dalla società cooperativa sociale “La Forza del Silenzio”:

  • “Laboratorio Motorio”. Questo laboratorio ha lo scopo di consolidare ed affinare gli schemi motori statici e dinamici indispensabili al controllo del corpo ed alla organizzazione dei movimenti. Vuole, inoltre, sia promuovere le capacita COORDINATIVE deputate alla scelta del movimento, alla sua direzione e al suo controllo che quelle CONDIZIONALI che servono a far sviluppare la forza, la resistenza e la velocità. Vuole, altresì, mirare alla promozione dello sviluppo degli schemi posturali (flettere, piegare, ruotare) e degli schemi motori (camminare, correre, saltare, afferrare, lanciare, strisciare, rotolare, arrampicarsi).
  • Progetto “Everytink”. Questo progetto ha visto la nascita di un laboratorio di serigrafia artigianale che ha come primo obiettivo quello di portare avanti un lavoro artigianale e creativo, attraverso la stampa serigrafica e digitale su abbigliamenti sportivi, come secondo obiettivo quello di offrire un laboratorio formativo e stimolante per l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. L’idea è quella di un laboratorio come spazio sociale, che da un lato, sostiene le attività di tipo A e, dall’altro, crea nuove opportunità di inserimento lavorativo in contesti protetti per le persone autistiche.
  • Progetto “Noi e Voi Insieme”. Tale progetto si pone l’obiettivo di offrire un momento ludico, ma al contempo terapeutico per i ragazzi con disturbo autistico e della relazione. I genitori spesso esprimono le loro difficoltà nella gestione dei figli in contesti quali centri commerciali o posti affollati non permettendogli di avere una vita “relativamente normale”. I soggetti autistici, infatti, mettono in atto “comportamenti problema” quali crisi aggressive, stereotipie ecc., in contesti di vita non strutturati. L’idea progettuale nasce appunto dall’esigenza del genitore di regolare il comportamento dei loro figli in contesti normali non precludendo alla famiglia attività quotidiane. “Noi e Voi Insieme” offre ai ragazzi/utenti affetti da tale patologia, un momento in cui sperimentarsi e mettere in pratica le competenze acquisite, scoprire nuove risorse e assaporare il piacere dello stare insieme. Il progetto consiste in uscite esterne o attività in sede che abbiano una valenza sia giocosa che psicopedagogica. Uscire in ambienti normali ci offre una importante occasione per lavorare sulle difficoltà proprio nel momento in cui si presentano. L’obiettivo primario è quello di favorire la Generalizzazione delle competenze acquisite attraverso uscite finalizzate alla messa in pratica delle esperienze sperimentate in ambiente protetto e strutturato. Dopo una serie di attività e giochi di crescita psicologica i soggetti ottengono una serie di competenze potenziali, ma che devono essere esercitate non più in un ambiente “terapeutico”, bensì in contesti di vita reale. Una volta che i soggetti conquistano nuove modalità con cui rapportarsi al mondo, è giusto che le mettano in pratica e le sperimentino ottenendo successi, migliorando le loro relazioni e di conseguenza la qualità della vita. Generalizzare significa passare dal sapere al saper fare. Tale fase è decisiva per la riuscita di un intervento sia abilitativo che di integrazione sociale. Le simulazioni di eventi di vita permetteranno ai soggetti coinvolti di arrivare pronti alla fase finale del progetto, momento in cui sperimenteranno direttamente, tramite gite ed uscite esterne, ciò per cui si sono allenati. In questo modo avranno molte probabilità di conquistare un successo, di esercitare sicurezza e padronanza nei vari contesti sociali. Durante le attività il rapporto con l’operatore è prevalentemente 1:1 ed ogni ragazzo ha obiettivi individualizzati. Centri commerciali, chiese, parco giochi, agriturismo e itinerari all’aperto fanno da sfondo ad avventure e opportunità di levigare comportamenti che ostacolano il divertimento e il “normale” fluire della vita.

Entrambe le società Cooperative, correlate all’associazione “La Forza del Silenzio, non hanno fine di lucro, nel pieno rispetto delle disposizioni relative ai requisiti mutualistici e delle disposizioni di cui alla Legge 8/11/1991 n.381, hanno, altresì, lo scopo di perseguire l’interesse generale della comunità volto alla promozione umana e alla integrazione sociale dei cittadini attraverso lo svolgimento dell’attività costituente l’oggetto sociale, con gestioni separate:

1) gestione di servizi socio-sanitari ed educativi, di cui all’art. 1, lett. a), della legge 8 nov. 1991 n. 381;

2) gestione volta all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate, di cui all’art. 1, lett. b) della L. 8 nov. 1991 n. 381.

RETE CON ALTRE COMPAGINI

  • Coordinamento “CampaniaAut 2016”, la cui sede legale è a Casal di Principe alla via Bologna nr. 1 e 3.
  • Consorzio “Globaliter”, la cui sede è a Casal di Principe alla via Bologna 1 e 3.
  • Libera, Presidio di Casal di Principe.
  • Comitato Don Peppe Diana, Casal di Principe.
  • Libera
  • Forum per il Cambiamento.
  • Agro in Rete.
  • Istituto Mattei, alternanza scuola-lavoro, Aversa (Ce).
  • Associazione Jerry E. Maslo
  • Cooperativa Sociale N.C.O. Casal di Principe
  • Cooperativa Fuori di Zucca, Aversa
  • Associazione il Centenario
  • Fondazione ARI, Baltimora (USA)
  • Fondazione PO-LIS
  • Partecipazione a kermes cinematografiche come Ischia film festival, Napoli film festival, Angri film Festival, Forlì film festival

 

Conclusioni

L’associazione “La Forza del Silenzio” e le correlate Cooperative, forniscono un servizio sociale di aiuto alle persone con diverse disabilità, in particolar modo persone con autismo, per garantire loro una migliore qualità della vita, favorendone il processo di crescita, integrazione e valorizzazione soggettiva.

Casal di Principe, 22/01/2018                                 Vincenzo Abate